L’accelerazione

L’ accelerazione media misura il rapporto fra la variazione della velocità e l’ intervallo di tempo in cui essa avviene.

La formula è:

am= Δ v / Δ t

Esempio: una macchina che parte da ferma (v=0) e arriva dopo 10s (Δ t = 10s) alla velocità di 50 m/s (Δ v= 50m/s) avrà un’ accelerazione media pari a 5 m/s2

accelerazione1

In foto come notiamo la reale accelerazione non è costante(infatti sono varie curve), per questo motivo tracciamo una retta passante per i 2 punti che ci interessano (ad esempio 2 punti appartenenti ad un certo intervallo di tempo), in modo da trovare l’accelerazione media.

L’accelerazione può essere negativa solo quando la sua velocità è negativa poichè non si può pensare ad un tempo negativo!! In tal caso, il rapporto sarà introdotto dal segno meno. (am=-..)

Del moto uniformemente accelerato abbiamo già parlato nei moti rettilinei , ma ricordiamo lo stesso le formule che ci permettono di trovare lo spazio:

s= 1/2 * a t2

e la velocità istantanea con velocità iniziale uguale a 0:

v=a*t

con velocità iniziale diversa da zero invece sarà:

v= v0 + a*t

Esempio: una macchina che corre ad una velocità pari a 20m/s, all’ improvviso accelera per 5 secondi con un’accelerazione pari a 5m/s. calcoliamo la velocità:

v resta un’incognita;

v0 invece è un dato che abbiamo e corrisponde a 20m/s
a= 5m/s
t=5

sostituendo così i dati che abbiamo nella formula inserita sopra, risolviamo il nostro problema.

Ricorda! Quando si parla di accelerazione gravitazionale nel vuoto (ovvero trascurando le forze d’ attrito) si parla di moto uniformemente accelerato.

L’accelerazione appena studiata appartiene ai moti rettilinei uniformemente accelerati, ecco il link che rimanda invece allo studio dell’accelerazione centripeta e centrifuga.

Importante! Per gli studenti del 50 anno è importante sapere che l’accelerazione non è altro che la derivata della velocità!

 

Be the first to comment

Hai bisogno di chiarimenti? Commenta qui!

error: Il contenuto e\\\' protetto!
Fisica-All

GRATIS
VIEW