Forza elastica

forza elastica
Quando parliamo di forza elastica possiamo pensare alla forza esercitata da una molla per tornare alla sua posizione di riposo quando è sottoposta ad accorciamento o allungamento. Sicuramente ci sarà capitato qualche volta di cercare di comprimere una molla e questa faceva resistenza. La forza esercitata dalla nostra molla ha la stessa direzione ma verso opposto.

In figura gli esempi più generici della forza che esercitiamo noi e come “risponde” la nostra molla.

La legge di hooke

forza elastica1Robert Hooke (Freshwater, 18 luglio 1635 – Londra, 3 marzo 1703) è stato un fisico, biologo, geologo e architetto inglese. Fu uno dei più grandi scienziati del Seicento e una delle figure chiave della rivoluzione scientifica. Fondò la meteorologia moderna, costruì il primo pluviometro ed il primo anemometro. Compì la prima osservazione delle cellule vegetali e perfezionò il microscopio. Inoltre fu il primo a pensare agli orologi a molla.

La legge di Hooke è molto semplice:
La forza elastica (Fe) di una molla è direttamente proporzionale allo spostamento (che indicheremo con la lettera x) dalla posizione di equilibrio (x=0 come visto nella foto precedente). Da tale enunciato ricaviamo la formula:

Fe= -kx

k è la costante elastica.

Ricorda! Bisogna sempre inserire il segno meno perchè, come detto prima, la forza elastica è opposta alla forza che esercitiamo noi (o chi per noi).

 

Be the first to comment

Hai bisogno di chiarimenti? Commenta qui!

error: Il contenuto e\\\' protetto!
Fisica-All

GRATIS
VIEW