Trasformazioni dei gas pt.2

Studiamo ora i singoli casi delle prime tre trasformazioni citate:

Isobara (pressione costante – I legge di Gay-Lussac)

isobaraInziamo subito con la formula:

V = V0(1 + α*t)
NB Questa formula è diversa da quella di dilatazione dei solidi! Infatti V0 indica il volume a 0°C, non il volume iniziale; α, ovvero il coefficiente di espansione volumica dei gas, sperimentalmente è risultato essere pari a 3,66 * 10-3K-1, ovvero:
α = 1 /273 K = 1/273 °C
Indicheremo con T0 la temperatura di 273K, quindi α = 1/ T0
Sappiamo che t (temperatura in Celsius) = T(temperatura del gas in Kelvin) – 1/α . Quindi avremo:
V = V0[1 + α(T-1/α)]= V0[1 + αT -1] = V0 * α * T = V0 * T / T0 .
In figura un grafico pressione-volume dove è rappresentato un esempio di funzione isobara.

Isoterma (Temperatura costante – I legge di Boyle)

isoterma La legge di Boyle afferma che il prodotto fra la pressione ed il volume di un gas durante una trasformazione a temperatura costante rimane lo stesso.
Trasformando le parole in formula avremo:
p0 * V0 = p1 * V1
In figura un grafico pressione-volume dove è rappresentato un esempio di funzione isoterma.

Isocòra (Volume costante – II legge di Gay-Lussac)

isocora Partiamo anche qui dalla formula:
p= p0(1 + α*t) in cui α è lo stesso della prima legge.
Questa formula indica la variazione della pressione avendo la temperatura in Celsius. Vediamo ora la formula da utilizzare sfruttando la temperatura assoluta.
Dobbiamo sapere che a volume costante la pressione del gas è direttamente proporzionale alla sua temperatura assoluta, per cui avremo:

p= p0 * T / T0 NB Queste leggi funzionano SOLO per i gas perfetti.
Per sapere di più sui gas perfetti, clicca qui…

ATTENZIONE! Non riesci a calcolare una formula inversa? Inserisci la formula di partenza nel nostro TOOL! Tutte le inverse te le troviamo noi!

 

Be the first to comment

Hai bisogno di chiarimenti? Commenta qui!

error: Il contenuto e\\\' protetto!
Fisica-All

GRATIS
VIEW