Studiare fisica a 40 anni?
  • Domas
    1° giorno
    Messaggi: 2
    Iscritto il: ven ago 30, 2019 7:42 pm

    Studiare fisica a 40 anni?

    da Domas » sab ago 31, 2019 12:15 am

    Un saluto a tutti, mi descrivo velocemente e chiedo consiglio.
    Sono un 40enne giovanissimo (🤦🏻‍♂️), ho un lavoro a tempo indeterminato ed ho un diploma in maturità classica. Non conosco bene la matematica e tutte le materie scientifiche in generale (quantomeno non le conosco come richiesto), ma ne ho sempre avuto un debole e quel poco che ho fatto durante il liceo credo di averlo fatto bene (almeno come voti 😁). Ora però ne sono passati 21 di anni 😅 e se aggiungo che ho la memoria del pesciolino rosso...
    Il consiglio è: vorrei laurearmi in fisica, credete sia impossibile? (A me piace l’impossibile)
    Sono consapevole di avere mille lacune, potreste consigliarmi COSA studiare e COSA NON studiare per essere preparato al meglio per la facoltà da me scelta? So benissimo che tutto è importante, ma definiamo il “tutto”.
    Lo so che sono in anticipo con i tempi, che dovrei aspettare ancora qualche anno per iscrivermi, ma cosa volete... ..sono pazzo.
    P.S.: mi sono informato in facoltà e l’unica materia con obbligo di frequenza è laboratorio, potrei frequentarlo nonostante il lavoro.

  • Pasquale
    Site Admin
    Messaggi: 443
    Iscritto il: lun mag 09, 2016 11:04 pm

    Re: Studiare fisica a 40 anni?

    da Pasquale » lun set 02, 2019 4:17 pm

    Quando ho letto il tuo messaggio, la prima domanda che mi sono fatto è stata: perché?
    Voglio dire, nel caso ti servisse per lavoro o per una carriera futura, perché no. Ma se lo fai solo per il gusto di farlo, ossia per il gusto di poter avere il diploma di laurea in fisica... io ci penserei due volte. Non voglio scoraggiarti, ma forse davvero dovresti chiederti se, data la tua situazione che non conosco, ti convenga o meno.

    Per quanto riguarda la tua domanda, credo che i primi passi fondamentali siano buoni esami di matematica: algebra lineare, geometria, analisi a una e più variabili, calcolo differenziale, equazioni differenziali, e qualche esame più avanzato che potrebbe dipendere da quali corsi vorrai seguire in futuro.
    Successivamente, ti serviranno i fondamentali: meccanica, termodinamica, onde, elettromagnetismo, ottica.
    In genere, in parallelo a questi avrai i corrispondenti laboratori, con conseguenti lezioni di statistica e analisi dati.
    Poi ci sarà probabilmente il più grosso di tutti: meccanica quantistica
    Tutto questo, condito da altri esami come chimica e i vari "istituzioni di" o "fondamenti di".

    Morale della favola, studia in profondità tutta la matematica che puoi. Senza i necessari strumenti, altrimenti, diventerà tutto più difficile.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti