Campo magnetico spira quadrata
  • PlanetCaravan
    1° semestre
    Messaggi: 16
    Iscritto il: lun apr 08, 2019 6:46 pm

    Campo magnetico spira quadrata

    da PlanetCaravan » lun set 16, 2019 7:28 pm

    determinare il campo magnetico al centro di una spira quadrata di lato 2a percorsa da una corrente elettrica i.
    Premessa : l'esercizio l'ho risolto col metodo che prevede la somma integrale dei contributi degli elementi di corrente lunghezza lungo un lato e poi moltiplicando il campo di 1 singolo lato per 4.

    Tuttavia non riesco a capire questa risoluzione "angolare".
    Nello specifico
    1) non riesco a visualizzare il perché l'angolo della andare da 45 gradi a 135 gradi.
    Personalmente ho pensato che : l'angolo che vogliamo far variare è quello che va dall'elementino dl (che sta su un lato) al vettore r (diciamo un angolo esterno ad un triangolo che viene a formarsi).
    Ora affinché questa retta "copra" tutto il lato questa deve partire da un angolo di 45 (perché bisettrice), ma poi chi ci dice che dove si va a fermare l'angolo è di 135 ?

    2) non capisco perché dl sin teta =r deteta .
    Personalmente (per passare alle variabili angolari) avevo sostituito a dl/r = de teta e poi ad r= a/sinteta
    Ma così ho un "seno quadro " sotto l'integrale
    Allegati
    Screenshot (246).png

  • Pasquale
    Site Admin
    Messaggi: 449
    Iscritto il: lun mag 09, 2016 11:04 pm

    Re: Campo magnetico spira quadrata

    da Pasquale » lun set 16, 2019 8:42 pm

    1) Ti sei praticamente risposto da solo: se guardi un quadrato standone al centro, ogni vertice si trova esattamente a 90 gradi l'uno dall'altro. Quindi se segui un lato partendo da un vertice a 45 gradi, il prossimo sarà a 135 gradi

    2) Ti conviene pensare a questa relazione geometricamente. La quantità corrisponde alla lunghezza di un segmento infinitesimo lungo la circonferenza di raggio r. Essendo infinitesimo, tale segmento sarà ortogonale a r. D'altra parte è la lunghezza di un segmento infinitesimo giacente su un cateto di un triangolo rettangolo avente dl come ipotenusa. Tale segmento sarà per costruzione anch'esso ortogonale a r. Se ci pensi un po', troverai che i due segmenti coincidono, e quindi le loro lunghezze sono la stessa.
  • PlanetCaravan
    1° semestre
    Messaggi: 16
    Iscritto il: lun apr 08, 2019 6:46 pm

    Re: Campo magnetico spira quadrata

    da PlanetCaravan » mar set 17, 2019 9:35 am

    1) Ti sei praticamente risposto da solo: se guardi un quadrato standone al centro, ogni vertice si trova esattamente a 90 gradi l'uno dall'altro. Quindi se segui un lato partendo da un vertice a 45 gradi, il prossimo sarà a 135 gradi
    Mi è chiaro.
    La quantità corrisponde alla lunghezza di un segmento infinitesimo lungo la circonferenza di raggio r. Essendo infinitesimo, tale segmento sarà ortogonale a r.
    Credo che il segmento di cui si sta parlando sia quel graficato in blu. Corretto?
    1.jpg
    D'altra parte è la lunghezza di un segmento infinitesimo giacente su un cateto di un triangolo rettangolo avente dl come ipotenusa
    Non riuscivo a visualizzare il triangolo rettangolo.
    Ho "zoomato " sul vettore corrente-lunghezza e mi sono andato a prendere il piede di perpendicolare (come se volessi considerare la proiezione nella direzione di) . Cosìfacendo ho ottenuto un triangolo rettangolo in cui è un segmento ortogonale ad (segmento in blu)
    2.jpg
    Mi chiedo : ragionamento corretto? I due segmenti in blu sono davvero uguali o sono fuori strada?
  • Pasquale
    Site Admin
    Messaggi: 449
    Iscritto il: lun mag 09, 2016 11:04 pm

    Re: Campo magnetico spira quadrata

    da Pasquale » mar set 17, 2019 4:25 pm

    Ho provato a fare un'immagine del problema
    bitmap.png
    In figura, la circonferenza puntata è quella nel centro del quadrato e con raggio r. Ho indicato le altre quantità rilevanti.
    Ora concentrati sul triangolo in alto, quello con un lato nero, uno rosso e uno verde. L'angolo che ho marcato in blu, se è sufficientemente piccolo, è approssimabile con un angolo rettangolo. La ragione è che l'angolo tra il lato rosso e quello verde è pari a , quello marcato in nero è , quindi il restante è pari a .
    Siccome è un infinitesimo, il lato rosso è chiaramente lungo a meno di infinitesimi di ordine superiori. Ancora a meno di infinitesimi di ordine superiori, il lato rosso è anche , visto che abbiamo detto che l'angolo blu è approssimabile con un angolo retto. Da qui l'uguaglianza dei due segmenti.

    Fammi sapere se ora è più chiaro.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite